|||
Ciro Castaldo e la Segreteria tecnica delle Comunità di base italiane

Ciro Castaldo e la Segreteria tecnica delle Comunità di base italiane (1968 - 2003)

493 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Fondo

Metri lineari: 8.0

Consistenza: unità 493 (faldoni 61, scatole 3, pacchi 2)

Abstract:

Il fondo accoglie la documentazione prodotta e raccolta da Ciro Castaldo durante lo svolgimento delle sue funzioni di responsabile della Segreteria tecnica delle Comunità di base dal 1971 fino alla sua morte, avvenuta nel 2003.

la documentazione è articolata in 18 serie che già ad un primo sguardo offrono una chiara idea dell'intensa e vivace attività portata avanti dalla Segreteria tecnica all'interno del movimento delle comunità di base non soltanto italiane: si tratta essenzialmente di carte riguardanti la gestione della segreteria stessa, come indirizzari, corrispondenza e comunicati stampa; cartelline di vari convegni e seminari; bollettini, notiziari e periodici sia italiani che europei; numerosissimi articoli di giornale relativi ad eventi significativi che hanno riguardato il mondo delle cdb e ai rapporti avuti con realtà affini sia in Italia che nel resto del mondo. Il fondo è costituito inoltre da una raccolta di riviste e opuscoli a stampa e dalle registrazioni audio di vari convegni e incontri.

Storia archivistica:

Il fondo è stato conservato presso l’abitazione di Ciro Castaldo fino alla sua morte e successivamente trasferito alla parrocchia di S. Francesco Caracciolo di Napoli, sede degli incontri della Comunità del Cassano. Individuato nel corso delle ricognizioni effettuate durante il censimento degli archivi delle comunità di base svolto negli anni 2012-2013, si è rivelato subito di grande importanza e interesse nazionale, quale testimonianza della storia e della costante attività del movimento delle cdb italiane. Dall’analisi dello stato di conservazione della documentazione è emersa dunque la necessità di salvaguardare, descrivere, riordinare, informatizzare e rendere fruibile tale fondo, che grazie alla collaborazione della Comunità del Cassano e della Comunità dell’Isolotto, è stato trasferito a Firenze – presso l’Archivio storico della stessa Comunità dell’Isolotto – nel mese di dicembre del 2012.

Nota dell'archivista:

La documentazione si è presentata priva di qualsiasi ordinamento, tranne un recente tentativo di riordino cronologico presto interrotto, e numerose carte sono state inoltre reperite sciolte.
Le operazioni di smistamento preliminare, accompagnate da una accurata analisi critica delle unità archivistiche, hanno permesso di ipotizzare una prima definizione della struttura dell’archivio anche grazie all’esame dei puntuali titoli originali – di mano di Ciro Castaldo – presenti su più della metà delle unità archivistiche. Successivamente si è proceduto ad una schedatura a fascicolo secondo i criteri ISAD (G) riportando per ogni unità un numero provvisorio, un titolo originale o critico, gli estremi cronologici, il contenuto, la descrizione fisica, lo stato di conservazione.
Nel rispetto del metodo storico – cercando cioè di ricostruire l’ordine originario secondo cui il soggetto produttore ha organizzato i propri documenti durante lo svolgimento delle sue funzioni – si è pertanto tenuto conto dei fascicoli originali e delle eventuali segnature originarie: in linea generale quindi non sono stati scomposti fascicoli che riportassero un titolo originario di mano di Ciro Castaldo – posto nella scheda sempre fra virgolette – o piccole serie di fascicoli ordinati da segnatura propria. Le carte rinvenute sciolte sono state condizionate in nuovi fascicoli o integrate in fascicoli originali solo nel caso in cui ci fosse assoluta certezza del fatto che tali carte fossero state estratte proprio da quei fascicoli. Solo nel caso delle serie “Comunità e gruppi di base” e “Bollettini, notiziari e periodici di realtà di base italiane” si è ritenuto invece opportuno procedere alla creazione di nuove unità archivistiche non coincidenti con quelle originali. Per una descrizione dell’intervento si rimanda alle relative schede serie.
Una volta stabiliti i vari livelli archivistici e le relative serie e sottoserie – alle quali sono state legate le varie unità – e stato possibile ordinare fisicamente le unità stesse.

Condizione di accesso:

accessibile previa autorizzazione

Condizione di riproduzione:

consentita per uso studio

Stato di conservazione:

discreto

Note sullo stato di conservazione:

Al momento del trasferimento i materiali documentari presentavano notevoli problemi di conservazione: si sono rilevati frequenti strappi ai fascicoli, carte sgualcite, danni provocati da elastici squagliati, da graffette arrugginite, da umidità e inserti in plastica.
Parallelamente alla schedatura è stato effettuato un intervento conservativo che ha previsto l’eliminazione dei pochi vecchi contenitori presenti, per lo più cartelline con elastici e faldoncini con bottone metallico. In questo caso sono state recuperate – dove presenti – le etichette originali recanti il titolo dell’unità archivistica. Allo stesso tempo sono stati sostituiti i fascicoli irrimediabilmente danneggiati con altri a ph neutro, recuperando e ritagliando – dove possibile – il lembo del fascicolo che presentava un titolo o l’indicazione del contenuto del fascicolo stesso. Sono stati eliminati gli elastici e gli inserti in plastica; le graffette arrugginite e buona parte dei punti metallici sono state sostituiti con graffette in plastica dura (Laurel Klammern GmbH). La maggior parte delle unità sono state ricondizionate in contenitori tipo Resisto

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti

Fonti

  • Cassano = Comunità Cristiana di Base del Cassano, Radici e Speranze. Dal dissenso cattolico all'uomo planetario, Vincenzo Esposito, 1996
  • Sciubba = R. Sciubba, R. Sciubba Pace, Le comunità di base in Italia, Coines, 1976
  • ICA = Comunità Cristiana di base del Cassano, Innamorato di una chiesa altra. Frammenti di scritti e pensieri di Ciro Castaldo, 2013
  • CS = Campli M., Vigli M., Coltivare speranza. Una Chiesa altra per un altro mondo possibile, Tracce, 2009

Compilatori

  • Schedatura: Barbara Grazzini - Data intervento: 06 gennaio 2015